La Stazione della Metropolitana Forlanini di Milano costituisce un nodo di scambio metropolitano fra i più moderni e funzionali, realizzato dal Comune di Milano durante i lavori previsti per l’Expo 2015.

L’intervento di D’Ascenzi si inserisce dunque all’interno di un progetto studiato per consentire la massima fruibilità anche a persone con ridotte capacità motorie, grazie a un agevole collegamento fra la superficie urbana e lo spazio sotterraneo della metropolitana.

D’Ascenzi si è occupato della fornitura di pavimenti tattili per non vedenti e ipovedenti basati sulla tecnologia LVE (Loges Vet Evolution), un indicatore tattile che ha l’obiettivo di favorire la mobilità delle persone con difficoltà visive.

Sui percorsi tattili dotati di tale sistema, ipovedenti e non vedenti acquistano autonomia e mobilità, utilizzando attivamente le informazioni tattili ricevute dal pavimento attraverso il sistema tattilo-plantare e il bastone. Gli ipovedenti possono contare inoltre su un ulteriore ausilio: il contrasto cromatico tra il percorso tattile e la pavimentazione circostante.

D’Ascenzi  ha realizzato la fornitura di pavimentazioni tattili LVE in cemento per un totale di circa 2.000 metri lineari.

La Stazione della Metropolitana Forlanini può contare dunque su un percorso tattile intelligente, capace di comunicare con il non vedente consentendogli così una piena autonomia di movimento.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore e fornirti servizi in linea con le tue preferenze.

Accetto